Menu Content/Inhalt
Home arrow Elettronica - Telefonia arrow Incentivi Televisione Digitale terrestre - Decoder TV
expedia_h
 
13518
Incentivi Televisione Digitale terrestre - Decoder TV Stampa E-mail
digitale_terrestre2jpg
promoroma
Promozioni Elettronica
cartellone_pubblicita
thumb_contattir
thumb_collaborar
 
decoder_tv
DECODER DIGITALE TERRESTRE TELEVISIVO PER TV CASA,
AUTO, CAMPER
IN VENDITA DA:
 
digitale-terrestre_auto
 decoder TV casa
decoder TV auto

cartellone_p_pubblicita_1
Prenotate uno spazio pubblicitario in questa pagina visibilità molto cercata e visitata per l'argomento tematico che contiene. Sarete subito visibili e contattati dai numerosi navigatori internauti che sul web stanno cercando quello che Voi offrite. Per saperne di più o per chiedere di partecipare cliccare su RIVENDITORI - FORNITORI

RIVENDITORI: LAZIO LOMBARDIA PIEMONTE  PUGLIA VENETO
LAZIO ROMA PROVINCIA ROMA FROSINONE LATINA RIETI VITERBO 
     
     
     
     
 top    

ROMA    
   
     
top    

   
LOMBARDIA MILANO   
top    

   
PIEMONTE TORINO  
top    

   
VENETO PADOVA  
top    

Transizione alla televisione digitale - clicca per avere informazioni

Entro il 2012 in tutta Italia, secondo il calendario nazionale, approvato con decreto ministeriale del 10 settembre 2008, le trasmissioni televisive avverranno esclusivamente in tecnologia digitale.
Si tratta della nuova TV del futuro: migliore qualità di immagine e suono, molti più canali e programmi visibili gratuitamente e, anche grazie alla collaborazione delle istituzioni locali, la disponibilità di alcuni innovativi servizi di pubblica utilità riguardanti ad esempio il lavoro, i trasporti e il tempo libero.
Calendario Nazionale della transizione alla tecnologia digitale
A partire dal 31 ottobre 2008 tutti i canali televisivi in Sardegna sono trasmessi unicamente in tecnologia digitale. Il resto del territorio nazionale è stato suddiviso in 15 macroregioni o aree tecniche che verranno progressivamente interessate dalla transizione alla televisione digitale tra il 2009 e la fine del 2012.
 
2008  Area 16 Sardegna 
2009  Area 2 Valle d'Aosta
Area 1 Piemonte occidentale
Area 4 Trentino e Alto Adige
Area 12 Lazio
Area 13 Campania 
I Semestre 2010  Area 3 Piemonte Orientale e Lombardia (inclusa la provincia di Piacenza) 
II Semestre 2010  Area 5 Emilia Romagna*
Area 6 Veneto* (incluse le province di Mantova e Pordenone)
Area 7 Friuli Venezia Giulia
Area 8 Liguria 
I Semestre 2011  Area 10 Marche*
Area 11 Abruzzo e Molise* (inclusa la provincia di Foggia)
Area 14 Basilicata, Puglia (incluse le province di Cosenza e Crotone) 
I Semestre 2012  Area 9 Toscana e Umbria (incluse le province di La Spezia e Viterbo) 
II Semestre 2012  Area 15 Sicilia e Calabria 
*Gli Switch off delle Aree 5 e 6 e quelle 10 e 11 sono da considerarsi, rispettivamente, facenti parte di un processo congiunto.
In una prima fase solo Rai Due e Retequattro trasmetteranno esclusivamente in tecnica digitale (cd. switch over).
Ad Aosta e in 16 comuni della Valle d'Aosta e in 104 comuni della provincia di Trento e in 15 comuni delle province limitrofe (BZ, VR, VI) le trasmissioni delle due emittenti sono già esclusivamente digitali.
Il 20 maggio 2009 lo switch over avrà luogo anche in 568 comuni piemontesi e in 4 comuni delle province limitrofe (CO, PV e SV) e il 16 giugno 2009 in 166 comuni del Lazio e in 8 comuni della provincia di Terni.

Per agevolare questa importante fase di passaggio alla nuova tecnologia è stato predisposto un programma di interventi a favore dei cittadini. Infatti chi non ne abbia già usufruito in passato e appartenga alle categorie di seguito indicate, può utilizzare un buono del valore di 50 euro, messo a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico, Dipartimento per le Comunicazioni, per l'acquisto o noleggio di un decoder digitale interattivo presso tutti i rivenditori che aderiscono all'iniziativa.

REQUISITI PER USUFRUIRE DEL CONTRIBUTO STATALE

Per facilitare la diffusione della TV digitale, lo Stato eroga un contributo di 50 euro ai cittadini che non ne abbiano già usufruito in passato:

Il contributo consiste in una riduzione del prezzo complessivo del decoder, Iva inclusa, al netto di ogni eventuale sconto commerciale. L'importo verrà rimborsato al rivenditore. Il contributo inoltre non può essere corrisposto più di una volta per ciascun cliente e non può superare in alcun caso il prezzo di vendita.
top